Crea sito

Consulenza fiscale gratuita

Consulenza fiscale gratuita 

 

 

Consulenza fiscale gratuita
Consulenza fiscale gratuita

 

Salve a tutti gli utenti di commercialista online.

questa è un’area dedicata alla consulenza fiscale gratuita.

Vista la gratuità del servizio è possibile che il tempo di risposta possa essere lungo, in tal caso ci sono i servizi di consulenza a pagamento standard25, standard35, Gold e Silver .

 

CLICCA QUI PER MAGGIORI DETTAGLI SULLA CONSULENZA ONLINE A PAGAMENTO 

 

 

Inoltre essendo un servizio gratuito tutte le risposte saranno pubblicate e visibili agli altri utenti.

le domande e le risposte che pervengono tramite  Whatsapp e messenger sono a pagamento.

la consulenza fiscale gratuita può essere richiesta solo tramite questa pagina.

 

PERIODICAMENTE SARANNO ORGANIZZATI DEGLI  OPENWEEK GRATUITI DOVE POTER RICHIEDERE LA CONSULENZA GRATUITA ANCHE TRAMITE MESSENGER E WHATSAPP DELLA DURATA DI 2 O 3 SETTIMANE. Per conoscere le date consulta la sezione EVENTI

il servizio di consulenza fiscale gratuita prevede solo ed esclusivamente queste modalità:

  • pubblicazione delle domande e risposte sul sito
  • richiesta tramite il form “CONSULENZA FISCALE GRATUITA” presente in questa pagina e visibile agli altri utenti
  • In fondo alla pagina scrivendo la domanda nell’area dei commenti di Facebook
  • I dati personali per privacy saranno omessi
  • le richieste di consulenza che pervengono su Whatsapp e Messenger  sono a pagamento 

 

 

 lo scopo è promuovere il sito e farlo conoscere a più persone

LE RICHIESTE DI CONSULENZA CHE PERVENGONO TRAMITE WHATSAPP E MESSENGER SONO A PAGAMENTO 

Tutte le risposte pubblicate saranno comunque depurate dei riferimenti personali

Per ricevere invece  una consulenza a pagamento privata e veloce è possibile scegliere tra la consulenza Fiscale  Standard25, standard35, Gold o Silver.

 

2 nuovi servizi di consulenza fiscale gratuita: per attività da avviare e quelle già avviate

Da oggi la consulenza fiscale si suddivide in altre due nuove categorie: 

  1. CONSULENZA FISCALE GRATUITA PER ATTIVITÀ DA AVVIARE
  2. CONSULENZA FISCALE GRATUITA PER ATTIVITÀ GIÀ AVVIATE 

Da questo momento in poi le richieste che rientrano in queste categorie dovranno essere postate tramite i form appositi raggiungibili cliccando sulle categorie sopra citate. La richiesta inserita nella categoria sbagliata, avrà una semplice risposta di invito a scrivere nella categoria giusta. Il regolamento completo è spiegato in dettaglio ai link sopra citati.

 

Altri argomenti e altre risposte sono sempre presenti nel vecchio sito:

https://dottcommgattidomenico.altervista.org

CONSULENZA FISCALE GRATUITA

richiedi una consulenza fiscale gratuita

 
 
 
 
 
 
 
 
leggere attentamente il regolamento prima di richiedere la consulenza fiscale gratuita.

I campi con asterisco sono obbligatori
la tua email non sarà pubblicata
la richiesta sarà visibile sul sito solo dopo l'approvazione dell'amministratore
Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali secondo le normative di di privacy, consultabile dal menu' del sito
90 messaggi.
Lorenzo Delbue Lorenzo Delbue da Lissone pubblicato il Gennaio 25, 2020 alle 3:07 pm:
Buongiorno, nel 2012 ho ristrutturato casa e ho portato in detrazione spese per 96.000 euro. A breve eseguirò dei lavori di efficientamento energetico e di rifacimento della facciata di casa (per cui vorrei chiedere il bonus facciate). Vorrei sapere se potrò portare anche questi lavori in detrazione avendo una capienza Irpef sufficiente. Grazie
Monica Cordova Monica Cordova da Roma pubblicato il Gennaio 22, 2020 alle 10:59 am:
Buongiorno, avrei bisogno di avere dei chiarimenti sulle quote irpef che mensilmente mi vengono trattenute dall'Inps sui ratei Naspi. Da quando ho iniziato a percepire la naspi (calcolata su una base di 1000 euro circa) mi vengono trattenute mensilmente somme dai 200 ai 250 euro. Da Marzo 2019 a dicembre 2019 ho pagato 2000 euro di Irpef. Il calcolo prevede che a volte mi trattengano il 23% a volte più del 23% e solo nel primo rateo ricevuto mi hanno trattenuto il 10% di irpef. Ho chiesto più volte spiegazioni all'Inps ma ricevo puntualmente risposte generiche che non aggiungono informazioni se non quella scontata, ovvero: "sulla naspi l'Inps trattiene l'irpef". E' possibile sapere se i calcoli fatti sono corretti? E' possibile che queste percentuali così alte dipendano da informazioni omesse o errate in sede di richiesta naspi ( richiesta fatta da un caf)? Trovo assurdo percepire una naspi che si aggira tra i 300 massimo 600 euro mensili quando la base di partenza era circa 1000 euro.... Potete aiutarmi a capire? Grazie
maddalena de diana maddalena de diana da lozzo di cadore pubblicato il Gennaio 20, 2020 alle 4:45 pm:
Buongiorno, ho la nuda proprietà di un'abitazione sulla quale ha l'usufrutto mia madre che la utilizza come prima abitazione. Dovrei effettuare dei lavori di ristrutturazione, puo' il mio coniuge detrarre queste spese intestandosi le fatture e effettuando lui i bonifici? In caso di risposta negativa, visto che mia madre è invalida al 100% e di fatto utilizza solo una stanza di detta abitazione, e il rimanente è utilizzato dalla mia famiglia essendo contigua al mio appartamento, è possibile che mio marito possa stipulare con mia madre un contratto di comodato gratuito? Ringrazio in anticipo per la risposta. Maddalena De Diana
LEANDRO BERNABINI LEANDRO BERNABINI da Pomezia pubblicato il Gennaio 16, 2020 alle 2:24 pm:
Salve volevo info su apertura nuova p.iva in regime forfettario startup 5% ATECO 45.11.01 senza obbligo di deposito.
Morena Morena da Crema pubblicato il Gennaio 14, 2020 alle 11:56 pm:
Buongiorno, io e un gruppo di mamme abbiamo fondato un comitato di genitori volontari senza scopo di lucro, ci riuniamo per delle piccole feste per animare giornate noiose. Il ricavato offerto dai genitori in queste giornate viene utilizzato per l’acquisto di giochi nuovi nel parco comunale. Alcune aziende ci hanno donato soldi per le nostre iniziative e per l’acquisto di giochi, sono cifre molto irrisorie ma di queste cifre alcune aziende ci hanno richiesto una ricevuta. Noi attualmente non ci siamo regolarizzate e vorremmo appunto sapere come possiamo procedere spendendo possibilmente il meno possibile. Attendo vs gentile riscontro
Michela Michela da Brescia pubblicato il Gennaio 9, 2020 alle 9:47 am:
Buongiorno, Ho iniziato da pochi giorni a lavorare come webcam girl, i guadagni vengono versati sul mio conto, ma non riesco a capire in che modo dovrei pagare le tasse.. internet non mi è stato utile e siccome vorrei fare le cose per bene ho preferito chiedere ad un professionista. Grazie Michela
Valerio Valerio da Treviso pubblicato il Gennaio 7, 2020 alle 8:35 pm:
Il mio commercialista mi ha fatto passare in regime forfettario per l’anno 2019 anche se negli anni precedenti avevo un fatturato sugli 80000 euro ora mi fa tornare in regime normale con iva. Ora ho sentito che questo non era possibile. Cosa rischio? E come devo procedere con il mio commercialista? Grazie
Laura Laura da Dublino pubblicato il Gennaio 4, 2020 alle 4:37 pm:
Buongiorno, vivo e lavoro in Irlanda, regolarmente iscritta all'AIRE. Ho una casa in Italia, che affitto tramite un sito online. Mi chiedevo, dove devo pagare le tasse per le somme che ricevo da questa casa, in Italia o in Irlanda? Oppure in entrambi i Paesi? La ringrazio anticipatamente per la sua gentile risposta. Le auguro buona giornata e buon anno, Laura
Antonia Antonia da Salerno pubblicato il Gennaio 3, 2020 alle 8:23 pm:
Buongiorno, mio padre è morto 4 anni e mezzo fa e da allora abbiamo fatto la successione ma non la divisione per la casa .In questa casa abitiamo io e mia madre, due unità differenti. L'unità dove vivo io è per metà grezza. Mia sorella invece vive altrove. Eravamo stati consigliati di non fare la divisione, all'epoca, per non pagare le tasse, invece adesso è arrivato l' Imu a tutte e TRE. È corretto questo? Dobbiamo pagare l'Imu tutte e tre oppure mia madre no? smSi può richiedere uno sgravio, una diminuzione o un qualcosa x pagare di meno visto che, essendo stati consigliati male, adesso ci sono questi 4 Anni da pagare con gli interessi? Grazie mille in anticipo
Roberta Dal Bosco Roberta Dal Bosco da VI pubblicato il Dicembre 30, 2019 alle 2:22 pm:
Buongiorno, sono Roberta, una fitness trainer, lavoro attualmente in un paio di palestre, in una palestra con contratto sportivo dilettantistico, nell'altra con ritenuta d'acconto che potrebbe trasformarsi in fattura aprendo una partita iva. Posso lavorare contemporaneamente con contratto sportivo dilettantistico e partita iva qualora i contratti non lo vietassero espressamente? Grazie per gentile disponibilità Cordiali saluti
Chiara Dell oste Chiara Dell oste da Udine pubblicato il Dicembre 29, 2019 alle 9:46 am:
Buongiorno, sono qui a chiedere delucidazioni in merito a corsi spesati di mia tasca per apportare servizi aggiuntivi all'azienda. Avendo spesato i corsi, e ora lavorando con questi e incassando, mi chiedevo se ci fosse una possibilità di richiedere una modifica del contratto, o l aggiunta di una nota in busta paga per 1 recuperare a lungo termine i soldi investiti e poter guadagnare anche io una percentuale su trattamenti efettuati da me in azienda con miei prodotti e mie spese a livello di formazione,con ricevuta fiscale da parte dell azienda. Io sono un estetista apprendista al 3 livello . Grazie
Maria Grazia Di Giovannantonio Maria Grazia Di Giovannantonio da Casandrino pubblicato il Dicembre 28, 2019 alle 12:14 pm:
Salve, sto per trasferire la mia residenza per motivi di lavoro e mi è stato proposto una tipologia di contratto di "Locazione Abitativa Parziale di Appartamento di Natura Transitoria". A tal proposito vorrei sapere se questa tipologia di contratto, seppur riportante la dicitura "parziale" è comunque soggetto alla possibilità di ottenere le detrazioni fiscali. In base a quello che ho letto per la tipologia di contratto di locazione ad uso transitorio sono previste le detrazioni. Il mio dubbio è sulla parola "parziale". Grazie mille.
Antonio Bartolotta Antonio Bartolotta da Palermo pubblicato il Dicembre 23, 2019 alle 3:25 pm:
Ho iscritto mia figlia ad una scuola guida nel mese di ottobre versando un acconto di € 150 su un totale di 450. Mi è stato detto che al saldo dovrò versare l'IVA. Io sostengo che se saldo entro il 31 Dicembre l'IVA non è dovuta in quanto entra in vigore il 1° Gennaio, l'autoscuola mi dice che va pagata lo stesso.
fabiola fabiola da pomezia pubblicato il Dicembre 23, 2019 alle 10:47 am:
Salve vorrei un'informazione riguardo la 13esima mensilità. Ho un contratto ccnl, mansione cassiera, livello D1. Dal 1 Settembre 2018 fino all'11 luglio sono stata in maternità a rischio più maternità obbligatoria. Dal 12 Luglio fino all'11 agosto ho usufruito delle ferie e dal 12 agosto ad oggi con il congedo parentale pagato al 30%. In questo caso come viene calcolata la 13esima mensilità? Possibile sia giusto il calcolo di 152 euro? grazie mille
Alessia Alessia da Brescia pubblicato il Dicembre 20, 2019 alle 9:09 pm:
Vorrej delle informazioni
Andrea Andrea da Milano pubblicato il Dicembre 20, 2019 alle 10:25 am:
Buongiorno, vorrei sapere il netto di un ral di 34000 con ccnl credito su 13 mensilità e se tale valore è variabile di mensilità in mensilità o è un valore fisso. Grazie
cristina cristina da avellino pubblicato il Dicembre 19, 2019 alle 6:44 pm:
Salve, buonasera, volevo essere certa che per quanto riguarda aggiornamento ISEE 2020 per quelli che percepiscono solo reddito di cittadinanza sia obbligatorio o meno la presentazione dell'unico e della dichiarazione unica. e chiedo conferma che per i dati di conto corrente siano necessari quelli relativi al 2018 (ovvero due anni precedenti a quelli dell'isee (2020)). grazie , saluti
Mario Mario da Rieti pubblicato il Dicembre 15, 2019 alle 8:53 am:
Una gestione patrimoniale con società intermediaria estera mi chiede di pagare il 26% di tasse anticipatamente. È corretto o deve lei detrarre dal profitto la tassazione ed inviarmi il netto?
Alba Alba da Brindisi pubblicato il Dicembre 12, 2019 alle 12:09 pm:
Buongiorno, mi è arrivato un avviso di pagamento di mio marito deceduto relativo alla sua dichiarazione mod. Irap 2018 (cod. tributo 9001 anno 2017) . Il suo commercialista che non è contattabile aveva messo in compensazione nella RPF2018 di mio marito una quota che non è stata utilizzata . Posso utilizzare la compensazione per questo pagamento (compenserei solo un parte) con cod trib 4001 anno 2017 rat.0101 ? GRAZIE
Yuri Yuri da Terracina pubblicato il Dicembre 12, 2019 alle 10:55 am:
Buongiorno con la presente vorrei capire se fare affidamento al numero dei giorni di fruizione NASPI indicati sul sito inps nel prospetto calcolo (pari a 180 giorni) o a quelli indicati sulla lettera che ho ricevuto al mio indirizzo (Riferita alla stessa domanda Naspi, pari a 166 giorni)? Grazie mille.
Debora Farfanicchia Debora Farfanicchia da Martinsicuro pubblicato il Dicembre 10, 2019 alle 5:51 pm:
Buongiorno, sto per aprire un ristorante e per costituire una srls e alcuni dubbi mi attanagliano!! Siccome mia madre non ha mai versato contributi vorrei trovare il modo affinché lei non sia soggetta all'imposizione Inps. Sto valutando di nominarla amministratore non retribuito ma, dai vari articoli che ho letto, non riesco a capire se con questa formula lei può lavorare nel ristorante senza conseguenze in caso di controlli dall'ispettorato o di altri enti. Altri dubbi riguardanti il capire la formula migliore per me e mio padre, è meglio essere soci entrambi o creare una società unipersonale assumendo l'altro come dipendente? In caso fossimo soci sarebbe meglio che fossimo tutti e 2 amministratori? Grazie Debora
Debora Farfanicchia Debora Farfanicchia da Martinsicuro pubblicato il Dicembre 10, 2019 alle 5:50 pm:
Sto per aprire un ristorante e per costituire una srls e alcuni dubbi mi attanagliano!! Siccome mia madre non ha mai versato contributi vorrei trovare il modo affinché lei non sia soggetta all'imposizione Inps. Sto valutando di nominarla amministratore non retribuito ma, dai vari articoli che ho letto, non riesco a capire se con questa formula lei può lavorare nel ristorante senza conseguenze in caso di controlli dall'ispettorato o di altri enti. Altri dubbi riguardanti il capire la formula migliore per me e mio padre, è meglio essere soci entrambi o creare una società unipersonale assumendo l'altro come dipendente? In caso fossimo soci sarebbe meglio che fossimo tutti e 2 amministratori? Grazie Debora
Diego Diego da Como pubblicato il Dicembre 4, 2019 alle 11:32 pm:
Usufruendo della cessione del credito con sconto in fattura del 50% per sostituzione serramenti e vendendo meno un reddito irpef nei nove anni successivi si è tenuti alla restituzione del credito goduto?
Mara Mara da Treviso pubblicato il Dicembre 2, 2019 alle 10:56 pm:
Srl unipersonale
Mara Mara da Treviso pubblicato il Dicembre 2, 2019 alle 10:50 pm:
Sono stata socia e amministratrice unica di una srl unipersonale cancellata nel 2015 dal registro dell'imprese.la società ha debiti erariali io dal bilancio finale di liquidazione non ho riscosso nulla ma ho pagato con quello che avevo i dipendenti e contributi inps fino ad l'esaurimento dei soldi no debiti con banche o altri creditori privati può il fisco rivalersi su di me?grazie
Vincenzo Vincenzo da Roma pubblicato il Dicembre 2, 2019 alle 5:04 pm:
Buongiorno, vorrei sapere quali adempimenti fiscali ed amministrativi espletare, per avviare una attività di acquisto smartphone rotti da privati, ricondizionarli e venderli al pubblico oppure online o in un negozio condotto da me. Quali sono le scritture contabili, i documenti fiscali che accompagnano la vendita e quale il regime consigliato per contenere i costi, atteso che si tratta di una attività start up. Cordiali saluti Vincenzo Aloisio. Buongiorno, vorrei sapere quali adempimenti fiscali ed amministrativi espletare, per avviare una attività di acquisto smartphone rotti da privati, ricondizionarli e venderli al pubblico oppure online o in un negozio condotto da me. Quali sono le scritture contabili, i documenti fiscali che accompagnano la vendita e quale il regime consigliato per contenere i costi, atteso che si tratta di una attività start up. Cordiali saluti Vincenzo Aloisio. Buongiorno, vorrei sapere quali adempimenti fiscali ed amministrativi espletare, per avviare una attività di acquisto smartphone rotti da privati, ricondizionarli e venderli al pubblico oppure online o in un negozio condotto da me. Quali sono le scritture contabili, i documenti fiscali che accompagnano la vendita e quale il regime consigliato per contenere i costi, atteso che si tratta di una attività start up. Cordiali saluti Vincenzo Aloisio. Buongiorno, vorrei sapere quali adempimenti fiscali ed amministrativi espletare, per avviare una attività di acquisto smartphone rotti da privati, ricondizionarli e venderli al pubblico oppure online o in un negozio condotto da me. Quali sono le scritture contabili, i documenti fiscali che accompagnano la vendita e quale il regime consigliato per contenere i costi, atteso che si tratta di una attività start up. Cordiali saluti Vincenzo Aloisio. Buongiorno, vorrei sapere quali adempimenti fiscali ed amministrativi espletare, per avviare una attività di acquisto smartphone rotti da privati, ricondizionarli e venderli al pubblico oppure online o in un negozio condotto da me. Quali sono le scritture contabili, i documenti fiscali che accompagnano la vendita e quale il regime consigliato per contenere i costi, atteso che si tratta di una attività start up. Cordiali saluti Vincenzo Aloisio.
Damiano esposito Damiano esposito da Follonica pubblicato il Novembre 28, 2019 alle 2:52 pm:
Buonasera, sono pensionato dall' agosto 2012 e mi è stato proposto un contratto co.co co. Gradirei pertanto sapere se e6 previsto il cumulo dei redditi o se i redditi sua di pensione che quelli da contratto di collaborazione sono sottoposti a tassazione separata. Grazie
Giorgio Giorgio da Parma pubblicato il Novembre 22, 2019 alle 11:09 pm:
Buongiorno, ho effettuato una manutenzione straordinaria con relativa apertura CILA per una casa di campagna in provincia a me intestata. Dato che porterò là per diverso tempo mio padre disabile di cui mi occupo, ho pensato, sbagliando, di spostare la residenza di mio padre al quale sono state intestate le fatture (essendo io incapiente fiscale) presso quel comune per poter usufruire dei servizi sociali di quella zona di montagna. Il risultato è che lui non risulta più convivente e non possiamo più avere detrazioni fiscali in fase di dichiarazione del 730 (di mio padre) È una situazione del tutto irrecuperabile? Grazie anticipatamente. Giorgio.
Claudio Claudio da Ravenna pubblicato il Novembre 22, 2019 alle 12:34 pm:
Buongiorno, Ho ricevuto stamattina un'ingiunzione relativa a un omesso pagamento della TARI del 2015. Vi chiedevo questo: posso compensare questo debito con dei crediti IRPEF risultanti dalle precedenti dichiarazioni dei redditi? Grazie
Carlo Carlo da Verona pubblicato il Novembre 21, 2019 alle 10:53 pm:
Buonasera, vorrei aprire una attività di extra alberghiera (b&b o airbnb) in provincia di Verona composta da tre camere. L'attività verrebbe svolta in una seconda casa in cui (se necessario) potrei spostare la residenza. Vorrei sapere quali sarebbero gli adempimenti fiscali da rispettare e a quale tassazione sarei sottoposto e la differenza se l'attività fosse continuativa o meno. Grazie
Lara Lara da Milano pubblicato il Novembre 20, 2019 alle 6:37 pm:
Buongiorno, ho una piccola azienda che produce sistemi per videosorveglianza. Alcuni nostri clienti italiani chiedono un servizio di assistenza software da remoto che non no diamo ma potremmo segnalare il nominativo di un nostro conoscente che svolge questo servizio a distanza dal Brasile. Se noi segnaliamo il nominativo dei nostri clienti a questo libero professionista brasiliano possiamo chiedergli di riconoscerci una piccola percentuale,monetaria per ogni cliente che lui acquisisce grazie a noi? Potremmo emettere una fattura per ricevere il pagamento fi questo "riconoscimento"? Ringrazio e rimango in attesa di un vostro riscontro. Cordiali saluti
fulvio fulvio da sanremo pubblicato il Novembre 15, 2019 alle 9:42 pm:
un idraulico mi presenta fattura dopo due anni dai lavori, è normale? c'è un tempo limite per presentare fattura?
Anna Anna da Milano pubblicato il Novembre 13, 2019 alle 7:46 am:
Salve, sono una cittadina europea, lavoro in Italia ma residente all estero. Il 730 faccio in Italia da anni. Ho vinto una cifra piu grande di 500 euro su gratta e vinci in italia che ancora non e stata ritirata. Visto che le vincite sopra 500 euro sono gia tassati in italia, e valido questa tassazione anche per me che sono residente all estero (ue), ma faccio comunque il730 qua...oppure non devo pagare qua le tasse e fare una dichiarazione della vincita nel mio paese???
Maurizio Caruso Maurizio Caruso da Roma pubblicato il Novembre 5, 2019 alle 4:38 pm:
Buonasera,ho ricevuto due accertamenti fiscali uno nel 2017 e uno nel 2018 rispettivamente per imposte trattenute in busta paga e nn versate dal sostituto riguardanti gli anni d imposta 2011 e 2012 Ho letto di una recente sentenza che solleva definitivente il sostituito dal pagare nuovamente le imposte ,nel mio caso premetto che ho aderito agli accertamenti e sto pagando le 8 rate per entrambi Esiste la possibilita vista la sentenza di poter interrompere i pagamenti facendo un ricorso? Grazie
Margherita Margherita da Castellamonte (to) pubblicato il Novembre 1, 2019 alle 11:12 pm:
Buonasera, io e il mio compagno (25 e 30 anni) alleviamo animali esotici e galline ornamentali, vorremmo espanderci e regolarizzarci. Vorremmo sapere come fare. Grazie
ennio ennio da como pubblicato il Ottobre 23, 2019 alle 10:42 am:
buongiorno, sono un dipendente e ho aperto una partita IVA forfettaria 3 mesi fa. Con i nuovi limiti di accesso riportati a quelli del 2018 (limite stipendio a 30.000 €) non potrò più esercitare. Queste nuove regole varranno anche per chi è già nel regime forfettario? Diversamente mi vedrò costretto a chiuderla prima ancora di avere iniziato? Grazie
Paolo Paolo da Camignone pubblicato il Ottobre 22, 2019 alle 6:07 pm:
Buongiorno, sono un pensionato dello stato, ho fatto una prestazione occasionale che non supera i 5000 €, mi dicono che dovrei pagare l'IRAP, altri mi dicono di no. La prestazione è riferita ad un quadro da me realizzato. Grazie se è possibile avere un si o un no.
paolo paolo da pescara pubblicato il Ottobre 13, 2019 alle 7:26 pm:
Salve. Ho solo un quesito al quale non riesco a darmi una risposta e vorrei che lo faceste Voi, se potete. Ho sottoscritto un contratto di adesione per l'apertura di un punto vendita in franchishing, versando una caparra. L'apertura non è stata effettuata per diversi motivi, tutti discussi via email col franchisor, ma nessuno risolto. Pur avendo dichiarato più volte la volontà di voler recedere, dopo essere trascorso il tempo limite concesso per l'apertura il frnchisor mi comunica che la questione si è conclusa. Ho chiesto la restituzione dell'anticipo ma non l'ho ottenuta. Se è questo che prevede la Legge italiana (e siamo alle solite, paga sempre Pantalone), lo accetto ma domando (ed è il quesito che Vi rivolgo): ma la fattura o altro documento fiscale che dimostri il mio esborso (e soprattutto il loro "guadagno") non è prevista? Oppure questi possono, con un giochetto del genere, incassare tot caparre e non dichiararle, ergo non pagarci nemmeno le tasse? Grazie mille, Paolo.
Angela Angela da Foggia pubblicato il Ottobre 11, 2019 alle 9:53 pm:
Salve sono Angela, sono una commerciante disoccupata ormai da 20 anni. Non sono sposata e ho una figlia diciannovenne. Dopo la morte di mia madre essendo mia figlia nipote convivente ha usufruito della reversibilità della nonna fino allo scorso anno. Col compimento del 18° anno mia figlia è beneficiaria di buoni fruttiferi tutelati dal tribunale dei minori e ottenuti x un risarcimento danni. Ho fatto l'isee universitario ed è venuto fuori un isee di ventimila euro. Io personalmente posseggo solo la casa dove abito. A questo punto non ho un lavoro e non posso chiedere nessun tipo di agevolazioni. Ma come funziona? Sapevo di poter continuare a fare la domanda all'inps x la reversibilità fino ai 26 anni di mia figlia se in regola con l'università. È ancora possibile? Io non facevo il 730 ora devo? Quei soldi ricevuti sono di mia figlia e del suo futuro. Così mi sembra di capire che abbiamo uno stipendio di quasi duemila euro al mese. Mi può illuminare dottor Gatti o indicarmi a chi rivolgermi. La ringrazio di cuore.
Pasquale Buonocunto Pasquale Buonocunto da Pisa pubblicato il Ottobre 1, 2019 alle 11:54 am:
Buongiorno dott. Gatti, sono amministratore unico ed unico dipendente al tempo stesso di una piccola Srl (con me unico dipendente) che si occupa di informatica. Le scrivo perche’ vorrei chiederle una consulenza in merito all’acquisto di un auto che mi verrebbe assegnata in uso promiscuo. Me ne era già stata assegnata una, acquistata al prezzo di 24.000 euro a dicembre 2017 ma a seguito di un grave incidente e non essendo di conveniente riparazione l’abbiamo data via al prezzo simbolico di 200 euro. Volevo chiederle quale sia la soluzione migliore in termini fiscali per acquistare una nuova macchina da assegnarmi in uso promiscuo. Siamo indecisi se acquistarla, fare un leasing o un noleggio a lungo termine. Io sapevo che si scaricava il 70 % delle spese e il 40 % dell’Iva sia per i costi di acquisto che per i costi di esercizio (riparazioni, bollo, assicurazione etc..) , ma alcuni consulenti affermavano di scaricare anche il 100% delle spese del leasing.. ma non sono convinto e chiedo un consiglio a lei. Potrebbe spiegarmi meglio il tutto e consigliarmi per la soluzione migliore? Grazie
Kateryna Kateryna da Milano pubblicato il Settembre 26, 2019 alle 7:39 pm:
Buongiorno, Ho emesso la fattura con numerazione sbagliata di 20! numeri in quanto ci sono stati fatti delle fatture e lasciate in bozza. Ora come procedo? Le fatture in bozza saranno emesse tra 3 giorni posso inviargli con numerazione precedente per chiudere buco o devo proseguire? Grazie
Lorenzo Lorenzo da Magenta pubblicato il Settembre 26, 2019 alle 7:30 pm:
Consulenza apertura Ltd a Londra che tratta web marketing
Antonello Antonello da Torino pubblicato il Settembre 25, 2019 alle 10:31 am:
Salve. Ho intenzione di vendere infoprodotti online, file digitali, tramite servizi di vendita come sellky. Valuterei in futuro la crezione di un sito web, realizzando un e-commerce. Vorrei capire se devo aprire partita IVA, quali sono i costi di avvio e di mantenimento dell'attività. Grazie.
NICOLA EVANGELISTI NICOLA EVANGELISTI da Padova pubblicato il Settembre 24, 2019 alle 2:57 pm:
Informazioni relative al trattamento fiscale nel self-publishing
giulia giulia da milano pubblicato il Settembre 23, 2019 alle 1:50 pm:
Buongiorno, nel 2018 ho percepito redditi per prestazioni occasionali per 7400 euro. La dichiarazione precompilata PF 2019 è corretta, ma prima di inviarla mi è sorto un dubbio sui contributi Gestione Separata INPS in cui mi sono iscritto l'anno scorso.( per cui è la prima volta che verso i contributi). Sulla dichiarazione PF 2019 sono a credito IRPEF di circa 700 euro, posso compensarli e versarli all'INPS o devo chiedere rimborso e fare un F24 e pagare a INPS GEST.SEPARATA il 34,23 % di 7400 euro? Infine quest'anno mi sono iscritto ad INARCASSA (essendo architetto), devo pagare qualche anticipazione a INPS GEST.SEPARATA per la prossima dichiarazione? Grazie Giulia.
Francesca Francesca da roma pubblicato il Settembre 21, 2019 alle 8:28 pm:
buona sera mi chiamo Francesca e volevo sapere io avrei in mente di investire 500 euro in una piattaforma chiamata peer to peer dove tu investi i toui soldi cioè impresti questi soldi ad aziende o altre persone con la speranza che dopo 20 anni avrai aumentato interressi esempio potrei avere una cifra di 50,000 euro no so di preciso spero che lei conosca questa piattaforma la prego mi aiuti!!!!! la mia unica domanda è io che do questi soldi e dopo ventanni se va tutto bene riesca a percepire i 50,000 euro io sono tenuta ad aprire la partita iva????? io non credo sono soldi che io investo in questa peer to peer grazie attendo al piu presto una sua risposta e gratuita o letto buona serata Francesca
Maria Maria da rimini pubblicato il Settembre 15, 2019 alle 5:13 pm:
SALVE, SIGNOR GATTI MI CHIAMO MARIA E AVREI DUE QUESISTI DA PORVI IO VORREI APRIRE UN NEGOZIO DI ABBIGLIAMENTO MA NON HO SOLDI PER APRIRE MI ADETTO UNA MIA AMICA CHE ESISTE UN SITO CROWDFULDING DOVE PUOI ESPORRE IL TUO PROGETTO E CON UNA CATEGORIA CHIAMATA DONATION-BASED LE PERSONE POSSONO DONARE DI LORO VOLONTà I LORO SOLDI . IO LI HO CHIAMATI E MI ANNO DETTO CHE DEVO FARMI PUBBLICITà SUI SOCIAL TWITTER E FACEBOOK PRIMA DOMANDA IO POSSO AORIRE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA SU TWITTER E FACEBOOK SENZA AVERE PARITA IVA??? AVEVO SENTITO DI SI MA NON SON SICURA A RIGUARDO NON CREDO E UN ANNUNCIO ??????? MI PUO DARE UN SUGGERIMENTO GRAZIE! SECONDA DOMANDA MIO FRATELLO A UN NEGOZIO VIRTUALE PRIVATO NON A AZIENDA DI MAGLIETTE CON UN LOGO PERSONALE MA ZERO FATTURATO LA MIA DOMANDA E PUO FARLA ANCHE LUI UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA SENZA PARTITA IVA??? La ringrazio per il suo tempo attendo sue notizie appena le sarà possibile Le auguro una buona giornata Maria
Francesco Francesco da Napoli pubblicato il Settembre 14, 2019 alle 11:39 am:
Salve. Le mie domande riguardano le detrazioni irpef per ristrutturazioni edilizie, con fattura emessa all'intestatario dell'immobile ma con spese sostenute dal coniuge. La circolare n.20/E/2011 riconosce la detrazione Irpef anche nel caso in cui la fattura sia intestata al coniuge ma a condizione che nei documenti vi sia annotazione, ** anche successiva all’emissione **, della percentuale di spesa sostenuta da chi scarica. La circolare 11/E/2014 ha inoltre chiarito che l’annotazione in fattura deve essere inserita entro il primo anno in cui si fruisce della detrazione (prima della scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi). In cosa consiste questa annotazione ? E, sopratutto, si può inserire anche in una fattura ELETTRONICA, successivamente alla sua emissione (ad esempio dopo 4 mesi) ? Grazie mille Francesco
ilcommercialistaonline Risposta dell'amministratore di: ilcommercialistaonline
Buongiorno sono Gatti Domenico. In merito alla sua domanda le dico che secondo la circolare 20 / E del 2011 emessa e pubblicata dall'Agenzia delle entrate la annotazione del coniuge che ha interamente sostenuto la spesa va inserita sulla fattura al momento di emissione o successivamente tramite consegna di fattura modificata (che sostituisce la precedente fattura consegnata) per inserimento di annotazione del soggetto che ha interamente sostenuto la spesa. Inoltre secondo la circolare 11 / E del 2014 emessa e pubblicata dall'Agenzia delle entrate la annotazione deve essere compiuta entro il primo anno di sostenimento della spesa. Ora nel caso della fattura elettronica a causa del fatto che la fattura non può essere soggetta a modifiche è chiaro che la annotazione del soggetto che ha interamente sostenuto la spesa va inserita al momento dell'emissione della fattura stessa. Nel caso in cui non dovesse risultare la annotazione nella fattura elettronica si presume che la spesa sia stata sostenuta dal coniuge intestatario della fattura se egli è anche intestatario o cointestatario del conto corrente dal quale è partito il bonifico per ristrutturazioni per il pagamento della fattura stessa. Buona giornata dott. Gatti Domenico
Anna Anna da Verona pubblicato il Settembre 10, 2019 alle 8:52 pm:
salve, mi chiamo Anna ho un paio di domande da porvi io ho intenzione di acquistare un immobile rustico del valore 1,200,000 euro una bella residenza per farci un ristorante il problema e che non ho soldi per acquistarlo mio marito mi a detto che esiste un sito chiamato crowdfulding dove con il metodo donation - based se non erro dove le persone ti donano soldi volontariamente senza che loro li ri vogliano indietro cosa che sono rimasta senza parole di questo portale le mie domande sono: io che non ho la partita iva posso aprire una campagna pubblicitaria su twitter o su facebook? i soldi che ricevo da queste persone devo dichiararle? esempio ricevo 1,200,00 euro per raccogliere fondi per il ristorante oppure 50,000 euro raccolti fondi per comprare il materiale o 500,000 euro per ristrutturazione i soldi che ricevo da queste persone di loro spontanea volontà???? quando acquisto l'immobile devo dichiararlo al 730 e alle agenzie delle entrate ? voglio solo comprarlo poi farò il ristorante adesso mi interessa compralo per creare una campagna crodfulding per acquistare l'immobile devo avvisare agenzie delle entrate un ultima domanda io posso aprire una campagna crodfulding per raccogliere fondi in modo donation-based per gli stipendi dei dipendenti? esempio 500,000 euro tra inps,inail,tfr,ecc in totale per il mio ristorante grazie per la pazienza attendo al piu presto vostre notizie e gratuita qui ce scritto ho letto scusi cordiali saluti Anna
ilcommercialistaonline Risposta dell'amministratore di: ilcommercialistaonline
Buona sera sono Gatti Domenico. In merito alla sua domanda una campagna crownfunding deve essere basata su una richiesta di denaro con indicazione delle motivazioni. Le motivazioni possono essere varie anche spese per il personale e contributi previdenziali : tali spese possono rientrare nel progetto di avviare l'attività di ristorazione. L'importo che si riceve non è imponibile fiscalmente. Non si devono compiere adempimenti. Inoltre gli importi che si ricevono non sono soggetti alla tassazione che riguarda le donazioni poiché si tratta di denaro ricevuto nell'ambito di un'attività di raccolta di fondi volta a costituire il capitale da investire in un'attività. Buona serata dott. Gatti Domenico
Daniele Daniele da Milazzo pubblicato il Settembre 10, 2019 alle 3:36 pm:
Salve, Abbiamo spedito una campionatura prodotti fuori UE. Tuttavia ci è stato richiesto dallo spedizioniere di emettere una fattura proforma (senza la quale non si sarebbe potuto spedire), con elencati i valori dei prodotti inviati per le dogane, con specificato che tale documento sarebbe stato valido solamente ai fini doganali. Dubbi: 1. un invoice, anche se valido ai soli fini doganali, agli occhi dell'erario resta pur sempre una fattura emessa (anche se esente iva) e pertanto è da tenere in considerazione in sede di lipe? 2. Questa operazione va segnalata in esterometro? Si legge nell'estratto della Circolare del Giorno n. 230 del 21.11.2018 (pubblicata da Fiscoetasse.com): "Ad essere escluse dall’obbligo esterometro 2019, ma possono essere comunicate facoltativamente, le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale o emessa o ricevuta una fattura elettronica". Emessa da chi? Per intenderci, a noi la dogana ha rilasciato la bolletta doganale; vuol dire che siamo esclusi dall'obbligo (se non facoltativamente) di comunicare i dati? Saluti e grazie
ilcommercialistaonline Risposta dell'amministratore di: ilcommercialistaonline
Buongiorno sono Gatti Domenico. In merito alla sua domanda le dico che il documento pro-forma serve alla dogana per prendere informazione del tipo di merci vendute e per compiere determinati calcoli al fine di compilare la stessa bolla doganale da consegnare a lei. L'IVA verrà pagata dal cliente nel paese di destinazione. Lei comunque deve emettere una regolare fattura con indicazione di importo fuori campo IVA ex art. 7-ter del D.P.R. n° 633 del 1972. Ora in merito alle nuove regole lei ha il dovere di indicare detta fattura extra UE nell'esterometro entro la scadenza per invio dello stesso esterometro oppure in alternativa (e tale modalità è facoltativo) può preparare (secondo le modalità previste per la costruzione della fattura elettronica extra UE stessa) e inviare la fatturazione elettronica al cliente extra UE e in tal caso la fattura elettronica va inviata nel mese nel quale è stata compiuta la vendita dell merci indicate. Buona giornata dott. Gatti Domenico