come avviare un’attività di wedding planner

come avviare un’attività di wedding planner con resto al sud

 

Buon giorno vorrei inzziare il lavoro di wedding planner volevo sapere alucune modalità sulla PV visto che non è tutti i giornicelebri matrimon ho sentito patlare di gestione separata prestazione ocasionale regime forfettario ma realtà quale conviene senza avere troppe spese con poche entrate?
ilcommercialistaonline Risposta dell’amministratore di: ilcommercialistaonline
Buona sera sono Gatti Domenico. In merito alla sua domanda le dico che per iniziare le dovrebbe, in caso di incasso compensi, rilasciare note di prestazioni occasionali per servizi erogati. Il limite massimo è di 3125 € per ogni committente e 6250 per tutti i committenti. Se supera i 5000 € però si pagano contributi Inps per gestione separata Inps pari nel 2019 al 25,72 % dei compensi incassati al netto delle spese sostenute. Superati i 6250 € deve aprire la partita IVA e può optare per il regime forfetario. Se si ferma alle prestazioni occasionali può dedurre eventuali costi occasionali però inerenti e si pagano le imposte sulla differenza tra ammontare prestazioni occasionali e spese sostenute. Le prestazioni occasionali prevedono la ritenuta del 20 % sui compensi se le emette verso un committente titolare di attività e non prevedono ritenuta d’acconto se il committente è un privato. In caso di ulteriori informazioni più dettagliate sarebbe opportuna una consulenza a pagamento. Buona serata dott. Gatti Domenico