tassazione italiana sui lavoratori in Svizzera

lavoratori-frontalieri

 

 

 

lavoratori-frontalieri

Domanda

Buongiorno Sig Gatti la contatto per una domanda sulla tassazione italiana che si applica per i lavoratori che lavorano in Svizzera precisamente a Lugano, io sono di Milano e so che mi tocca il 38% di tasse da pagare ora su un reddito lordo di 3350 franchi mi rimane un netto in franchi di 3100 che in euro sono 2756 euro la mia domanda è quanto devo pagare al mese o in un anno al fisco italiano? Sarebbe così gentile da spiegarmi questo, la ringrazio in anticipo

 

Risposta
Nel caso suo lei lavorando a Lugano in Svizzera e avendo residenza a Milano si trova in un comune più distante di 20 chilometri da quello di residenza pertanto si applica la normativa dei lavoratori frontalieri a più di 20 chilometri dal comune di residenza in Italia. Tale quadro normativo prescrive il pagamento delle imposte allo Stato dove si trova la residenza e cioè, nel suo caso, l’Italia con divieto di doppia imposizione secondo la convenzione stipulata tra l’Italia e la Confederazione Svizzera. Calcolando il rapporto tar euro e franco svizzero con i valori da lei forniti (ma il cambio è soggetto a fluttuazioni come ben saprà) viene un reddito lordo in euro di 2978,26 € al mese per un totale annuo di 35739,10 € (ho considerato 12 stipendi mensili e non la tredicesima). A quel punto ogni mese in Svizzera c’è una trattenuta di 222,26 € per un totale annuo di tassazione già pagata per € 2667,10. In Italia per i frontalieri scatta la franchigia di 7500 € di esenzione e quindi si pagano le imposte su 28239,10 €. Considerando che poi c’è il credito di imposta per le trattenute già versate in Svizzera è pari a 2667,10, come già detto prima, i calcoli portano al risultato di seguito indicato: c’è un saldo Irpef da pagare su base annua (quindi non parliamo di acconti per l’anno successivo) pari a € 3415 più un addizionale regionale di € 394 e una addizionale comunale pari a € 226. Quindi se lei considera che ogni anno deve pagare altre 4035 € tra imposta Irpef e addizionali viene un importo mensile da accantonare apri a euro 336,25. Naturalmente tutto questo è calcolato considerando che lei non percepisca altri redditi o abbia immobili o altri elementi che possano incidere tributariamente. Inoltre non sono stati considerati gli acconti ma questo è logico poiché gli acconti vanno nel computo relativo all’anno di competenza e quindi la quota da accantonare ogni mese fa sempre riferimento a un solo anno. Inoltre l’aliquota che lei paga al lordo delle detrazioni da lavoro e al netto della franchigia dei 7500 € è del 24,97 % come aliquota media sull’imponibile calcolato dovuta proprio all’abbattimento dei 7500 € sul totale reddito da lavoro lordo percepito in un determinato anno.

commenti facebook